News

Come decantare i vini

Posted in Andar per vini, on 29 Novembre 2015, by , 0 Comments

Decantare significa trasferire il vino dalla bottiglia a un recipiente di vetro o, meglio ancora, di cristallo a forma di anfora chiamato appunto decanter. Il termine indica la separazione della sostanza liquida da quelle solide, in pratica dalle impurità che durante la procedura potranno depositarsi sul fondo della caraffa. Tuttavia, non è sempre necessario ed opportuno far decantare il vino.

Quando decantare un vino

E’ consigliabile decantare i grandi vini rossi, i rossi strutturati o i rossi corposi a lungo invecchiamento (vent’anni e più) oppure quelli non filtrati.

Un’altra funzione del decanter è l’ossigenazione dei vini utile per esaltarne la struttura organolettica. Infatti, è opportuno stappare un vino novello otto/dodici ore prima del suo consumo oppure decantarlo per accelerare il processo di ossigenazione, ridurre, cioè, la quantità di anidride carbonica presente nella bottiglia e favorire la sua maturazione. In questo caso si dice che il vino ha bisogno di aprirsi o anche di respirare per ammorbidirsi.

Oltre al decanter, che dovrà essere trasparente, è necessario compiere l’operazione di travaso alla luce di una candela accesa o di una pila, questo per impedire alla luce diretta di danneggiare il vino. Inoltre, è essenziale osservare con attenzione e in trasparenza il contenuto della bottiglia fin dal collo, per verificare che non sia velato. In questo caso il travaso andrebbe immediatamente interrotto perché il vino risulterebbe deteriorato.

I vini di lungo invecchiamento vanno decantati versando lentamente il liquido lungo le pareti del decanter.
Quelli giovani è preferibile farli scrosciare dall’alto per intensificare il processo di ossigenazione.

 

Vini pronti da bere

Non tutti i vini sono adatti a essere decantati, ad esempio questa procedura è inutile per la maggior parte dei vini bianchi e per i rossi freschi e giovani non solo perché non hanno deposito ma anche perché non richiedono tempi particolari di ossigenazione.

 

Presentazione e manutenzione del decanter

Il decanter può essere pulito riempiendolo in parte di cubetti di ghiaccio e in parte di sale, facendo roteare il contenuto e infine risciacquare abbondantemente.

Di un vino decantato andrebbe mantenuto in vista sul tavolo la bottiglia e il tappo originali.
Una volta terminata la procedura è importante servire il vino nel modo adeguato per consentirgli di continuare a ossigenarsi per proseguire, poi, con la degustazione.

Molti esperti e sommelier preferiscono non decantare vini rossi d’annata nel timore che possano rovinarsi nel passaggio dalla bottiglia al decanter. Pertanto, una valutazione va fatta in base al tipo di vino, all’anno di imbottigliamento e alle sue modalità di conservazione.

 

Chiedi la nostra carta dei vini. Golden View ha un’ampia selezione di vini di alta qualità.

Per informazioni e prenotazioni:
Tel.: +39 055214502
Fax: +39 0552729343
info@goldenviewopenbar.com
goldenviewfirenze@hotmail.com


You must be logged in to post a comment.

X