News

Posti mitici di Firenze

Posted in Si viaggiare, on 13 Dicembre 2015, by , 0 Comments

Oltre alla Firenze delle chiese e dei monumenti, c’è anche un volto artistico della città legato ad eventi culturali o a fatti insoliti. Nelle prossime righe ti racconto 5 posti mitici di Firenze che ti invito a scoprire.

Firenze e cinema

1) Recentemente salutati i 40 anni dalla sua uscita nelle sale cinematografiche, il film cult “Amici Miei” di Mario Monicelli è stato girato in vari punti della città di Firenze. “Supercazzole” e zingarate hanno trovato la loro ambientazione tra il quartiere periferico dell’Isolotto, in Via delle Magnolie dove abitava il Conte Mascetti (interpretato da Ugo Tognazzi). In “Amici Miei Atto II”, San Miniato al Monte nell’adiacente Cimitero Monumentale ospita la tomba di Giorgio Perozzi (Philippe Noiret), nel giardino dell’orticultura e nel centro storico, nel quartiere di San Niccolò in via dei Bastioni si trova il forno dove proprio il Perozzi si ferma a comprare dei cornetti caldi dopo aver passato la notte con Anita, la moglie del fornaio.

2) Parlando di film, come non citare “I Laureati” di Leonardo Pieraccioni? Il regista fiorentino ha scelto come ambientazione della scena iniziale il Ponte Vecchio. Per la precisione, i quattro protagonisti della pellicola: lo stesso Pieraccioni, Rocco Papaleo, Gianmarco Tognazzi e Massimo Ceccherini sono seduti sulla spalletta di Ponte alle Grazie da cui è ben visibile il famoso ponte.

Firenze e musica

3) Il Ponte Vecchio è ancora protagonista nel 2012 del video di “Turn Up The Radio”, terzo singolo estratto dall’album MDNA, in cui si vede la Cadillac cabriolet della pop star Madonna guidata dal proprio autista che, dopo aver svoltato sul Lungarno Amerigo Vespucci, si scorge sull’altro lato del fiume Arno la sagoma della Chiesa di Piazza del Cestello, fa una breve sosta in Piazza Ognissanti per riprendere sul Lungarno verso piazza della Libertà con destinazione finale Galliano, frazione del comune di Barberino di Mugello.
Se sei curioso, sul Canale Ufficiale di YouTube della cantante puoi vedere il video.

Firenze arte e letteratura

4) Il quartiere di San Frediano in Oltrarno è protagonista del romanzo “Le Ragazze di San Frediano” di Vasco Pratolini pubblicato nel 1949, da cui è stato tratto un film e una versione televisiva in due puntate. La storia si snoda nel rione più antico di Firenze (Porta San Frediano, Chiesa e Piazza del Cestello, Borgo San Frediano) che fa da sfondo alle vicende di Aldo Sernesi, detto Bob, e alle “ragazze” da lui inizialmente ingannate, ma che sapranno vendicarsi dopo aver scoperto il suo comportamento. La narrazione mette l’accento anche sul carattere “tipico fiorentino”, soprattutto sulle donne tradite che con arguzia e orgoglio tramano la vendetta contro il giovane.

5) In Piazza della Signoria che ospita vari monumenti di elevata importanza, si trova sulla facciata del Palazzo della Signoria il volto dell’ “Importuno“. La leggenda vuole che Michelangelo Buonarroti, ripetutamente infastidito da un uomo che per i propri fallimenti finanziari non era in grado di saldargli un debito, ne scolpisse il ritratto addirittura tenendo le mani dietro la schiena mentre lo scocciatore parlava. Se sei curioso di vedere il profilo misterioso inciso nella pietra, osserva attentamente il muro della facciata che si trova dietro le spalle del gruppo marmoreo di “Ercole e Caco” proprio sulla destra dell’ingresso di Palazzo Vecchio.

Quali sono i tuoi posti mitici di Firenze? Fammelo sapere con un commento. A proposito, a Firenze sono stati girati moltissimi altri film. Se vuoi conoscerli tutti controlla questa lista: Tutti i film girati a Firenze.


You must be logged in to post a comment.

X