News

vendemmia

Posted in Bella Firenze, on 25 Novembre 2015, by , 0 Comments

E’ il lavoro stagionale per molti giovani che vogliono mettere qualche soldo da parte, ma anche un momento di aggregazione per gli appassionati del vino. Sto parlando della vendemmia: il periodo dell’anno in cui l’uva è matura ed è pronta per essere colta.

Quando le vigne, invase dal profumo del mosto, si animano di turisti, di esperti di vini e vignaioli, per non parlare dei tanti eventi dedicati alla vendemmia come spettacoli, concerti e, soprattutto, degustazioni di vini per cantine.

Quando si vendemmia?

Nonostante le epoche di raccolta dell’uva si differenzino da regione a regione, l’evento inizia verso la fine di luglio e prosegue fino a ottobre. Quando, cioè, il rapporto tra la percentuale di zuccheri e quella di acidi contenuti nell’acino d’uva raggiunge il valore ottimale. Questo criterio è valido in genere per l’uva da tavola (la bacca bianca matura quasi sempre prima di quella rossa) mentre per i vitigni destinati alla produzione del vino è necessario considerare ulteriori parametri per decidere quando e come vendemmiare.

Ad esempio, per i vini passiti si adotta la pratica di “vendemmia tardiva” vale a dire si ritarda il momento della raccolta per favorire il tenore zuccherino dell’uva.

Nell’acino, dalla buccia alla polpa fino ai semi, quindi dalla zona periferica fino a quella centrale e al punto di rottura, si concentrano alcune sostanze come i tannini e i polifenoli, il potassio, gli aromi, oltre all’acido tartarico, a quello malico, e allo zucchero che richiedono spremiture diverse.

Per stabilire il momento giusto per vendemmiare, può essere utile l’impiego del mostimetro che indica il grado zuccherino dell’uva attraverso prelievi effettuati in giorni diversi all’interno dello stesso arco di tempo.

Fasi della vendemmia

Successivo al momento della raccolta dei grappoli d’uva (la vendemmia può essere manuale o attraverso l’impiego di macchinari), segue la fase della pigiatura e pressatura delle bucce. Questa operazione serve a ottenere il mosto che verrà messo a fermentare.

La fermentazione, anche chiamata processo di vinificazione, cioè quando l’uva viene trasformata in vino, deve avvenire nel minor tempo possibile per evitare macerazioni. L’uva viene quindi messa a fermentare per consentire l’estrazione dei flavonoidi e di altre sostanze, e diventare mosto. Una macerazione breve (meno di 24 ore) produrrà vini rosé, una dai tre ai cinque giorni in genere produce vini novelli mentre macerazioni dai sette ai ventuno giorni producono vini per un lungo invecchiamento.

La raccolta della vendemmia 2015

La vendemmia 2015 ha e sta regalando grandi soddisfazioni a partire dalle terre siciliane e, in generale, su tutto il territorio italiano (dal Piemonte alla Puglia), grazie al clima favorevole di questa primavera e dell’estate.

La piovosita’ primaverile e un’estate molto calda, soprattutto in luglio, seguita da piogge abbondanti nei primi giorni di agosto, hanno favorito la maturazione delle uve. Per i vigneti a bacca bianca è praticamente una certezza, per quest’anno si parla di una buona resa sia quantitativa sia qualitativa, sicuramente superiore allo scorso anno. Per i rossi ci sono previsioni entusiastiche.

Che il clima fosse uno degli elementi principali per una buona resa dei vitigni lo sapevano fin dall’antica Roma quando il medico romano Aulo Cornelio Celso dichiarava:

Fra’ vini è più sostanzioso quello raccolto in un suolo benigno che in un terreno leggero;
più quello di un clima temperato, che quello raccolto in un luogo umido, o troppo secco, troppo freddo, o troppo caldo.

La vendemmia è un’occasione non solo per stare all’aria aperta e in compagnia, ma anche per conoscere le diverse realtà vinicole italiane e le etichette proposte. Andare per cantine a degustare insegna a conoscere le qualità della bevanda e, all’occorrenza, a saperla proporre in abbinamento con i cibi.

 

Cantina privata Golden View Open BarI clienti del Golden View Open Bar Firenze, tenuto conto dell’orario e della disponibilità del personale, possono con una prenotazione almeno di 48 ore prima, visitare la cantina privata del ristorante, dove riposano le migliori bottiglie d’Italia.

Oltre la visita, è possibile prenotare la cantina anche per una cena (a freddo), per una degustazione o per un aperitivo esclusivo (non più di 12 persone).

Per informazioni e prenotazioni:
Tel.: +39 055214502
Fax: +39 0552729343

info@goldenviewopenbar.com
goldenviewfirenze@hotmail.com


You must be logged in to post a comment.

X